ministro dell’Istruzione francese ha annunciato la caccia agli stereotipi di genere nei manuali scolastici e tra questi ha incluso anche la protagonista del popolare racconto perché anch’essa”imbottita di rappresentazioni sessiste Cappuccetto Rosso dovrebbe essere bandita dai libri di scuola: a dirlo è la ministra dell’Istruzione francese Najat Vallaud-Belkacem che, annunciando la caccia agli stereotipi di genere nei manuali scolastici, ha incluso tra questi anche la piccola protagonista della fiaba tanto cara ai piccini di tutto il mondo. Come riporta Le Figaroper giungere a questa conclusione la ministra si è affidata a uno studio del centro Hubertine Auclert, secondo cui “numerose favole della cultura popolare”, come Cappuccetto Rosso, Cenerentola o Hansel e Gretel, sono “imbottite di rappresentazioni sessiste”.