un auto a legnaAutomobili a legna, è un rimedio per le tensioni tra Russia e Ucraina stanno creando problemi e preoccupazioni specie per gli abitanti di quest’ultima, che temono che le forniture di petrolio e gas potrebbero ridursi molto nei prossimi mesi, con un’impennata del prezzo dei carburanti.

 

Automobili a Legna

Per risolvere il problema alla radice, alcuni automobilisti hanno modificato le proprie auto per farle viaggiare… a legna. Tra questi, il trentacinquenne Eugene Chernigov, che ha modificato la sua vecchia Opel sfruttando le sue competenze tecniche di docente di fisica e matematica. La tecnologia, infatti, non è nuova, ma risale all’inizio del secolo scorso, per quanto poi sia stata abbandonata perché non efficiente. Ma questo non sembra preoccupare chi la sta adottando oggi.

Chernigov ha fissato una stufa a legna e un contenitore di metallo al retro della sua auto, che sono collegati al motore della vettura. Il gas emesso dalla combustione del legno è immagazzinato nel contenitore metallico, filtrato, raffreddato e immesso nel motore. La sua auto consuma circa 40 chili di legna da ardere per 100 chilometri, che gli costa solo 10 grivnie. In confronto, un litro di gas ha un costo medio di 20 grivnie. A seconda della qualità del legno utilizzato e di quanto è secco, la macchina può raggiungere velocità fino a 90 km/h miglia all’ora. Chernigov dice che potrebbe anche usare bottiglie di plastica come combustibile, ma il carburante migliore resta il legno di gelso essiccato.